Home - Mediterrante Film Festival Mediterrante Film Festival
chi siamo il festival edizione 2010 archivio ed. la liburna news rassegna stampa gallery links
 
Il tema
 
Il programma
 
In concorso
 
Fuori concorso
 
Saluto del
Ministro della Gioventù
 
Ospiti
 
Giurie e Premi
 
Partners
 
Patrocini
 
Sponsor
 
Area download
 
> news edizione 2009
 
Il regolamento
 
Scheda di iscrizione
 
 
Film - Sezione 15/18 anni - Università

Titolo: Valzer con Bashir

Paese Israele, Germania, Francia
Regia Ari Folman
Soggetto
Sceneggiatura Ari Folman
Fotografia Declan Quinn
Musiche Max Richter
Suono
Montaggio Feller Nili
Interpreti Ari Folman, Mickey Leon, Ori Sivan, Yehezkel Lazarov
Produttore Ari Folman, Serge Lalou, Gerhard Meixner, Yael Nahlieli, Roman Paul
Durata 90'

Valzer con Bashir

Trama:
In un bar, il regista Folman ascolta il racconto di un amico, che gli riferisce di un sogno ricorrente: ventisei cani lo inseguono nella notte, onirici testimoni di quei ventisei cani che l'amico stesso uccise durante varie missioni notturne, compiute nei campi profughi palestinesi durante la guerra del Libano. Folman si rende conto, con stupore, che lui non conserva nessun ricordo di quella guerra, pur avendovi partecipato direttamente come soldato. Inizia allora a incontrare e intervistare amici, commilitoni e un reporter televisivo: il racconto di ognuno di essi diventa un flashback, che presenta un frammento sempre nuovo del conflitto. Questo susseguirsi di testimonianze fa emergere dalla memoria di Folman i suoi ricordi, che diventano sempre più definiti, fino ad arrivare ai giorni cruciali della strage di Sabra e Shatila, a cui assistette passivamente. Le ultime immagini del film non sono più in animazione, ma sono filmati d'archivio, che ritraggono i cadaveri della strage in mezzo alle macerie del campo profughi: queste immagini reali, al termine di un film di animazione, colpiscono lo spettatore con una crudezza particolare e nuova.


Titolo: Barakat

Paese Algeria
Regia Sahraoui Djamila
Soggetto Djamila Sahraoui, Cécile Vargaftig
Sceneggiatura Djamila Sahraoui, Cécile Vargaftig
Fotografia Katell Djian
Musiche
Suono
Montaggio Catherine Gouze
Interpreti Rachida Brani, Fettouma Ousliha Bouamari, Zahir Bouzrar, Malika Belbey, Ahmed Benaissa
Produttore Les Films D'ici - Arte France Cinema - Entv Algerie - Bl Prod, - Nomadis Images
Durata 90'

Barakat

Trama:
In un'Algeria ancora vittima del fanatismo integralista, una coppia al femminile che richiama da vicino Thelma e Louise, parte alla ricerca del marito della donna più giovane rapito a causa dei suoi coraggiosi articoli. Il loro percorso, denso di pericoli e di scoperte, permetterà anche alle due amiche di conoscersi più a fondo e di accettare le rispettive differenze generazionali.


Titolo: ½ milligrammo di Nicotina

Paese Siria
Regia Mohamed Abdel Aziz
Soggetto
Sceneggiatura Mohamed Abdel Aziz
Fotografia
Musiche
Suono
Montaggio
Interpreti Khaled Tagia, Hasan Suliman, Mai Scaf, Suhad El-Sari, Abdel Fatah Mzzaien, Zien Hamdan
Produttore
Durata 98'

½ milligrammo di Nicotina

Trama:
Il difficile matrimonio tra un cristiano e una musulmana, una paternità rivendicata che sfocia in una tragedia tra un autista e una prostituta, la storia di una bambino e una bambina (i due autentici protagonisti), sono il corollario che compongono questa poderosa pellicola siriana diretta dal bravo regista Abdel Aziz. Questi si avvale dei massimi esponenti della cultura siriana per raccontare un esaustivo spaccato della Siria d'oggi e delle sue tradizioni. Eccellente anche la direzione fotografica di Ghazi Uakim di un racconto suggestivo ed indimenticabile…


Titolo: Ossidiana

Paese Italia
Regia Silvana Maja
Soggetto
Sceneggiatura Silvana Maja, Rolando Stefanelli
Fotografia Roberta Allegrini
Musiche "Framé"
Suono Fabio Santesarti
Montaggio Giogiò Franchini
Interpreti Teresa Saponangelo, Renato Carpentieri, Andrea Renzi
Produttore Silvana Leonardi e Vincenzo Di Marino per Artimagiche s.r.l
Durata 85'

Ossidiana

Trama:
Napoli 1957 - 1969. Maria, giovane pittrice napoletana, vive la sperimentazione artistica degli anni sessanta. E' una donna che non esita a vivere la propria vita aderendo agli ideali di ricerca e di amore, che sono per lei il contenuto stesso dell'arte. Sposa Emilio Notte, uno dei protagonisti delle avanguardie artistiche e direttore dell'Accademia di Belle Arti di Napoli poiché ha avuto da lui un figlio, Riccardo. Maria cerca in questi anni di conciliare i ruoli di moglie, madre ed artista in un'alchimia volta a non rendere la sua vita una sequenza di fatti nudi e crudi. Tuttavia,stretta dalla morsa del pregiudizio, più volte è costretta a subire torture psichiatriche che hanno l'intento di una normalizzazione per lei inaccettabile. Ciò che per gli altri è inquietudine, per lei è desiderio di perseguire la struggente utopia della perfezione, del rigore e della giovinezza.
Nella sua breve stagione, Maria Palliggiano ha cercato di essere quella che dentro di sé anelava a svilupparsi pienamente. Muore suicida nel 1969.


Titolo: Making Off

Paese Tunisia
Regia Nouri Bouzid
Soggetto
Sceneggiatura Nouri Bouzid
Fotografia Michel Baudour
Musiche Néjib Charradi
Suono Michel Ben Saïd
Montaggio Karim Hamouda
Interpreti Lotfi Abdelli, Lotfi Dziri, Afef Ben Mahmoud, Fatma Ben Saidane, Fouad Litaiem
Produttore Nouveau Regard/CTV Services (Tunisia), Albares Production (Francia), Filmgalerie
451 (Germania)
Durata 120'

Making Off

Trama:
Tentazioni di un giovane mussulmano per uscire dalla frustrazione di una vita senza prospettive. Ovvero come un teppista delle periferie di Tunisi, che sogna di fare il danzatore, possa diventare un kamikaze integralista. Il film propone uno degli approcci più originali e profondi del cinema arabo al tema del terrorismo, cogliendo l'aspetto "trasgressivo" dell'estremismo religioso che esercita un grande fascino presso giovani senza autostima, rifiutati da una società che non li rispetta. Così il giovane Bahta esprime nel martirio, paradossalmente, il suo diritto ad esistere.


contatti  |  credits  |  © 2019 Mediterrante Film Festival - Tutti i diritti riservati.